Inizia oggi un fantastico percorso che settimana dopo settimana andrá a svelare i segreti del gioiello per eccellenza: il Diamante.

Dal passato piú remoto sino ai giorni nostri, questa meravigliosa pietra naturale ha sempre esercitato un enorme attrazione: in epoche lontane fu creduto persino un potente talismano e questo suo alone di mistero ha portato i regnanti di tutto il globo ad adornarsene quale simbolo di potere.

Oggi i diamanti esercitano un fascino speciale, simboleggiando universalmente l’Amore, e l’anello è il gioiello più adatto nell’esaltare la luce e il valore. Tradizione vuole che sia indossato all’anulare sinistro, in quanto gli antichi Egizi, credevano che la vena dell’Amore (Vena Amoris) passasse da questo dito per giungere diretta al cuore.

Un oggetto cosí prezioso e iconico necessita dunque di una cura particolare ed é prorio di questo che l’appuntamento di oggi vuole parlarvi.

CURA DEL DIAMANTE

Il gioiello è uno dei nostri accessori più intimi e amati. Capire come prendersi cura e proteggere i tuoi gioielli preziosi può fare la differenza nel mantenere la sua bellezza per le generazioni a venire.

Luce & Calore

Proprio come i raggi nocivi del sole possono danneggiare la nostra pelle, luce e calore possono influenzare la durata e il colore di una gemma. Una esposizione prolungata può anche sbiadire o danneggiare le pietre preziose.

La Pulizia

L’esposizione a sostanze chimiche può danneggiare o scolorire i tuoi preziosi e può danneggiare alcune gemme colorate. Anche le sostanze quotidiane come lacca per capelli, lozioni, profumi o altri cosmetici possono contenere sostanze chimiche che danneggiano in modo permanente la superficie delle gemme. I gioielli inoltre dovrebbero essere rimossi prima di immergersi in una piscina con cloro o prima di usare detergenti per la casa. Molti di questi detergenti contengono ammoniaca, che può essere troppo dura per gemme delicate o gioielli vintage.

La maggior parte delle gemme colorate può essere pulita con acqua tiepida, sapone per piatti delicato (senza detergenti) e una spazzola morbida. Si può anche usare un apparecchio per la pulizia dentale ad acqua pulsata e un panno morbido e privo di lanugine. Assicurati di sciacquare i tuoi gioielli in un bicchiere d’acqua per rimuovere le soluzioni di pulizia in quanto si rischia di perdere pietre sciolte – o anche un intero gioiello – se si risciacqua direttamente nel lavandino.

La sicurezza

La corretta conservazione dei gioielli è spesso trascurata. I gioielli non dovrebbero mai essere gettati in un cassetto in quanto questo potrebbe causare graffi e danni inaspettati. La maggior parte dei gioielli viene fornita di una scatola o custodia in accompagnamento dove é sempre consigliabile conservarli con cura, soprattutto se in viaggio. Scatole di gioielli che dispongono di fessure individualmente imbottite per anelli e supporti per appendere collane e braccialetti sono l’ideale per un corretto mantenimento della pietra.

È raccomandabile infine anche una pulizia professionale a intervalli programmati: i gioielli dovrebbero essere controllati ogni sei mesi e puliti frequentemente.

 

Nel seguente appuntamento affronteremo la prima delle famose “4 C” del diamante: il Cut, ossia il taglio!

Arrivederci alla prossima settimana!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi